Contributi Europa Trova agevolazioni Logout
Scegli una regione o più regione
Scegli il settore della tua attività
Profilo FREE completo

Profilo FREE completo

Il MIO PROFILO

Dettaglio bando

POR FESR 2014/2020. Misura 4.2.1. Contributo a fondo perduto per investimenti in efficientamento energetico di edifici e sedi di attività produttive.
POR FESR 2014/2020. Misura 4.2.1. Contributo a fondo perduto a sostegno di investimenti per la produzione di energia da fonti rinnovabili e per l'efficientamento energetico di edifici e sedi di attività produttive.
Area Geografica: Abruzzo
Scadenza: BANDO APERTO | Scadenza il 08/04/2019
Beneficiari: Grande Impresa, PMI
Settore: Artigianato, Commercio, Industria, Servizi/No Profit, Agroindustria/Agroalimentare
Spese finanziate: Consulenze/Servizi, Risparmio energetico/Fonti rinnovabili
Agevolazione: Contributo a fondo perduto
Dotazione Finanziaria: € 10.000.000

PRATICA COMPLESSA
Consigliata l’istruzione della pratica da parte di un utente esperto in materia

Descrizione completa del bando

Il bando ha la finalità di sostenere le imprese che, all’interno di unità operative ubicate nel territorio regionale, realizzino investimenti per l’autoconsumo, volti all’efficientamento energetico o alla produzione di energia proveniente da fonti rinnovabili da parte delle PMI e, per le Grandi imprese, all’installazione di impianti di cogenerazione/trigenerazione ad alto rendimento.

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare del sostegno le PMI e le Grandi imprese che possiedono i seguenti requisiti:

-avere la sede operativa nel territorio della regione Abruzzo entro la data della prima erogazione dell'agevolazione;

- essere regolarmente costituire e iscritte nel Registro delle imprese come attiva da almeno il 1° gennaio 2017;

- non trovarsi in stato di fallimento, liquidazione coatta, di concordato preventivo, o nei cui confronti non sia in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni;

- che l’Impresa non ha commesso gravi violazioni, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi al pagamento delle imposte e delle tasse, contributi previdenziali e assistenziali secondo la legislazione italiana o quella dello Stato in cui sono stabiliti;

- che l’Impresa rispetta le norme dell’ordinamento giuridico italiano in materia di tutela dei portatori di handicap nonché il principio di uguaglianza di genere;

- che l’Impresa rispetta le norme dell’ordinamento giuridico italiano in materia di prevenzione degli infortuni sui luoghi di lavoro e delle malattie professionali, della sicurezza sui luoghi di lavoro, dei contratti collettivi di lavoro e delle normative relative alla tutela ambientale;

- che l’Impresa non è stata destinataria, nei tre anni precedenti la data di presentazione della presente domanda, di provvedimenti di revoca totale di sovvenzioni, contributi e/o finanziamenti concessi dalla Regione Abruzzo, ad eccezione di quelli derivanti da rinunce.

Tipologia di interventi ammissibili

Per la linea 1: Efficientamento dei sistemi produttivi e delle strutture delle  PMI sono oggetto di finanziamento i seguenti interventi:

- Rifasamento elettrico;

- Introduzione/sostituzione di motori, pompe, inverter, compressori o gruppi frigoriferi secondo le migliori tecnologie disponibili sul mercato;

- Coibentazioni compatibili con i processi produttivi;

- Recupero calore di processo da forni, trasformatori, motori o da altre apparecchiature;

- Sistemi di ottimizzazione del ciclo vapore;

- Isolamento dell’involucro opaco dell’edificio: pareti laterali esterne/interne (es. rivestimento a cappotto) o di quelle a contatto con zone non riscaldate, comprese le coperture, ovvero di tutte le superfici opache disperdenti;

- Sostituzione di serramenti ed infissi e/o delle superfici vetrate Sostituzione di impianti di riscaldamento/raffrescamento con impianti alimentati da caldaie a gas a condensazione o con impianti alimentati da pompe di calore ad alta efficienza;

- Sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore o a collettore solare per la produzione di acqua calda sanitaria, integrati o meno nel sistema di riscaldamento dell’immobile;

- Sistemi di building automation e sistemi di controllo per l’illuminazione e la climatizzazione interna mediante timer, sensori di luminosità, presenza, movimento, concentrazione di umidità, CO2 o inquinanti;

- Sistemi di climatizzazione passiva (sistemi di ombreggiatura, filtraggio dell’irradiazione solare, sistemi di accumulo, serre solari, sistemi trasporto luce naturale, etc.)

Per la linea 2: Impianti di co/trigenerazione delle Grandi imprese sono oggetto di finanziamento i seguenti interventi:

- impianti di co o trigenerazione anche alimentati da FER.

Per la linea 3: Impianti di per la produzione di energia proveniente da FER delle PMI sono oggetto di finanziamento i seguenti interventi:

- impianti fotovoltaici integrati nell’involucro edilizio;

- mini eolici ubicati all'interno dell'unità produttiva;

- impianti idroelettrici;

- generatori alimentati da biomassa non derivante da colture alimentari (i biocarburanti da residui, anche residui di derrate alimentari, sono considerati biocarburanti di seconda generazione)

Entità e forma dell'agevolazione

La dotazione finanziaria complessiva del presente Avviso è pari ad € 10.000.000, suddivise tra le seguenti Linee di intervento:

1. Linea di intervento 1: € 1.000.000 per interventi di efficienza energetica, presentati da PMI;

2. Linea di intervento 2: € 4.0000.000 per interventi co/trigenerazione ad alto rendimento, presentati da Grandi imprese;

3. Linea di intervento 3: € 5.000.000 per interventi di produzione di energia da fonti rinnovabili, presentati da PMI.

Il contributo è concesso a fondo perduto secondo le seguenti aliquote:

Linea di intervento 1: l'intesità massima dell'aiuto è così ripartita:

- per le piccole imprese fino al 50%

- per le medie imprese fino al 40%

Linea di intervento 2:

- per le grandi imprese fino al 45%

Linea di intervento 3: 

- per le piccole imprese: fino al 65%;

- per le medie imprese fino al 55%

Per i Comuni Abruzzesi inseriti nella Carta degli aiuti di stato a finalità regionale 2014-2020 vi è una maggiorazione del 5% dell'aliquota di contributo. (Alanno, Ancarano, Atessa, Bolognano, Bussi sul Tirino, Caporciano, Chieti, Collepietro, Colonnella, Controguerra, Corropoli, Cupello, Fossa, Gissi, L’Aquila, Manoppello, Monteodorisio, Mozzagrogna, Navelli, Nereto, Paglieta, Pescosansonesco, Pietranico, Poggio, Picenze, Prata d'Ansidonia, S. Egidio alla Vibrata, S. Omero, Salle, San Demetrio ne’ Vestini, San Salvo, Scafa, Scoppito, Sulmona, Torano Nuovo, Turrivalignani)

Scadenza

Le domande di sostegno devono essere presentate a partire entro le ore 12:00 del 8 aprile 2019.

i

Il consulente a te dedicato

Ti mettiamo in contatto con un consulente della tua zona, specializzato nel tuo settore produttivo al quale potrai chiedere informazioni, consigli e al quale potrai potrai affidare l’avviamento della tua pratica.

Il costo dell’eventuale richiesta di avviamento pratiche esula dal costo del nostro abbonamento ed è a discrezione del Consulente.

© 2015 Contributi Europa srl - P.Iva 10689920014